LA VERTICALE DI CABERLOT

Degustazione Guidata, DOM 18/11 ore 15.00, Aula delle Esperienze

prenota qui  http://www.destinationflorence.com/it/dettagli/3890-degustazione-di-caberlot

 

La storia bella di un vino unico sarà quella che racconterà Marco Maffei, alla Biennale Enogastronomica: 5 annate in degustazione di un vino particolare, il Caberlot, nato dalla voglia di sperimentare di Wolf Rogowsky, che insieme alla moglie Bettina ed i figli Moritz e Philip dette inizio all’avventura. Negli anni Settanta, i coniugi decisero di acquistare il Podere Carnasciale, nel Valdarno di Sopra in provincia di Arezzo, ma fu solo per la gelata degli olivi del 1985, che decisero di dare inizio alla produzione di vino. Non amando particolarmente il sangiovese, la scelta, assolutamente visionaria, cadde su un vitigno non conosciuto, isolato dall’agronomo Remigio Bordini, tutt’ora consulente dell’azienda, al quale Wolf decise di dare il nome Caberlot, trattandosi di una mutazione del cabernet, ma disponendo di caratteristiche ampelografiche del merlot. Caberlot ad oggi è un vino che parla toscano ma si pone in un contesto internazionale, apprezzato e ricercato a livello mondiale. Moritz e Bettina Rogosky sono ancora oggi gli unici viticoltori a coltivarlo. Gli anni hanno dimostrato che è un vino capace di regalare emozioni negli anni, grazie alla sua capacità di maturazione e trasformazione. Imbottigliato nella tradizionale magnum, è prodotto in piccole quantità e ogni bottiglia è numerata. Un vino dal timbro aromatico unico, riconoscibile, ammaliante. Un evento imperdibile a Biennale Enogastronomica.

2018-11-07T12:42:58+00:0007 novembre 2018|Degustazioni guidate, News|