CARMELO MANCIA, I GHIBELLINI. I protagonisti di Mani in Pizza

Carmelo Mancia è approdato ai Ghibellini un anno fa e ha portato una ventata di novità nello storico locale di piazza San Pier Maggiore, e lievitato nel vero senso della parola, la qualità della pizza. A partire dalla miscela di farine impiegata e la lievitazione che arriva alle 72 ore. Pizza col cornicione ma non troppo sviluppato, una via di mezzo, capace di far felici tanti clienti. Ma anche pizza alla pala come piatto conviviale per l’intero tavolo. Di origini siciliane, parla uno starno accento del nord, che ti spiazza. Poi scopri che ha vissuto per 20 anni in Val Gardena a fare pizze e la cosa non ti meraviglia più. In realtà quello che meraviglia è il sapere dalle sue labbra che in Alto Adige la pizza Hawaiana era molto richiesta. Si quella con l’ananas!!! Per un momento pensiamo che ci stia prendendo per i fondelli, invece era proprio così. A Firenze, nonostante i tanti americani in giro, non ha la pizza hawaiana in carta. Oh allora?? ”ma lascia perdere daiii!” si sfoga con quell’accento siculo-atesino troppo divertente.  Tanti anni di pizzeria sulle spalle, ma ancora tanta curiosità e appetito verso questo piatto. “A me la pizza piace proprio, io esco fuori a mangiare la pizza dai colleghi..non sono affatto stufo di questo sapore”. Volto di fama a Firenze, ha lavorato per note realtà ristorative ed è conosciuto tra i più giovani come Lupo. Forse perché sono quelli più golosi di pizza e con la proverbiale fame da lupi, che Carmelo placa con la sua pizza Lupo che coniuga nduja, cipolla, pancetta affumicata e provola.

Abbiamo rivolto a Carmelo alcune domande proposte nel video in tempo reale girato durante il servizio con un telefonino. Immagini amatoriali di amore per la pizza e per la voglia di farsi due risate.

 

 

I Ghibellini

Piazza San Pier Maggiore 8, 50122 FI

055214424

www.ighibellini.com

 

2018-09-17T12:42:40+00:0013 agosto 2018|News, Pizzaioli ospiti|